Storia di Elena e del porticciolo fiorito a Muggia

Quel giovedì sera a Muggia, sono sbucato dal vicolo oltre Caliterna e sono apparso in porticciolo. Ma è il porticciolo nuovo che è apparso a me: decine di nuovi punti fatti di fioriere, vasi coi fiori sui davanzali, fiori nei bar, nelle trattorie, accanto alle barche. Qualcosa è cambiato in porticciolo e lo senti nell’aria, nei colori, nell’ordine. Tutto merito di Elena.

continua a leggere la storia di Elena e il porticciolo fiorito di Muggia. Foto tratta dal blog di Muja Veg

«Il terreno del conflitto non è quella strada in cui sfili a un corteo protestando contro la Nike o l’atteggiamento fascista di un tuo governante a Roma o a Bruxelles.

Il terreno del conflitto è il tuo rione, la tua periferia, il luogo dove vivi a partire dai luoghi e dalle persone di cui non si prende cura nessuno. Dopo che sei arrivato in uno di questi posti, arrivaci col cuore, coltivalo, coltiva il tuo e quello di chi ti sta intorno e impegnati per ascoltare, collaborare, includere, dare a tutti la loro responsabilità e il proprio spazio per la creatività.

Se sei proprio bravo, crea ricchezza con loro a beneficio reciproco»
(emm)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...